Babele

immagine di Babele

"Babele" compendia gli interventi che promuovono la multiculturalità, la valorizzazione delle diversità, l'integrazione culturale.

Ancora una volta l'asse pone la sua attenzione alle aree contraddistinte da forte immigrazione, promuovendo in primo luogo la programmazione culturale che contribuisce ai processi di dialogo, conoscenza ed integrazione tra popoli.

Nel biennio 2010/2011 l'asse "Babele" mantiene intatto e valido l'impianto generale già definito con il precedente atto di indirizzo sostenendo interventi che promuovono la multiculturalità e gli scambi culturali, valorizzando la "diversità" in tutte le sue accezioni e favorendo processi di conoscenza ed integrazione socio-culturale. Babele, infatti, finanzia manifestazioni, azioni di confronto, eventi espositivi e rappresentazioni artistiche di spettacolo dal vivo e cinematografico ed altre iniziative inerenti le tematiche suggerite. Sostiene altresì azioni di scambio culturale tra i giovani, azioni di contaminazione tra forme e linguaggi artistici diversi e/o appartenenti a gruppi etnici diversi, azioni di formazione strettamente connesse agli obiettivi e alle attività del progetto.

Rispetto al piano precedente, in questo biennio, si intende focalizzare l'attenzione su un ulteriore aspetto ritenuto di particolare interesse culturale e strettamente connesso allo spirito ed alla strategia generale di cohabitat.

Il focus sarà rivolto a progetti di matrice culturale che si propongono di valorizzare il dialogo interreligioso. Molteplici sono i credo religiosi, i riferimenti di valore, i significati esistenziali a cui fanno riferimento quanti vivono ed interagiscono nella nostra comunità.

Si tratta di identità non componibili in sintesi che annullerebbero le specificità e le differenze.

Nel riconoscere il valore della realtà religiosa come dato storicamente, culturalmente e moralmente incarnato nella realtà sociale multiculturale in cui i soggetti vivono e si formano, cohabitat mira a sostenere progettualità che valorizzino l'esperienza religiosa al fine di maturare sentimenti e comportamenti di rispetto delle diverse posizioni religiose e di rifiuto di ogni discriminazione.

Ulteriore novità del biennio 2010/2011 è rappresentata dal fatto che non saranno sostenute iniziative di carattere sportivo nonché le produzioni audio-video legate alla raccolta di testimonianze (queste ultime già ampiamente sostenute nel precedente biennio), e tutte quelle iniziative in cui il concetto di integrazione e dialogo interreligioso sia solo un mero elemento aggiunto.


HuB - Human Bit
Genius Loci