July 2022
Mo Tu We Th Fr Sa Su
 
 
 
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
June August

Conclusione de la settima edizione de laMarca eurofolk, incontro-concorso internazionale di musica e danza tradizionale

eurofolk_1

4 Luglio 2010 Maiolati Spontini Ancona

Domenica sera al tramonto con il concerto in acustico del gruppo portoghese Fol&Ar si è conclusa a Maiolati Spontini la settima edizione de laMarca eurofolk, incontro-concorso internazionale di musica e danza tradizionale. Sul palco del parco Colle Celeste, e quest'anno per la prima volta anche in acustico al tramonto, si sono esibiti sei gruppi provenienti dalle diverse regioni italiane insieme ai due gruppi ospiti portoghesi e spagnoli.

La conclusione dei concerti sul palco è stata segnata sabato sera da un momento unico e coinvolgente: il concertone finale frutto dei laboratori musicali, ha vistoquest'anno la presenza del gruppo cantamaggio di Fabriano, uno dei gruppi più importanti dela tradizione marchigiana, che con i suoi archi ha duettato per la prima volta con tradizioni musicali lontane dai suoi confini regionali.

I vincitori del concorso laMarca eurofolk di quest'anno sono stati gli 'A voce stesa, un terzetto straordinario espressione della più genuina tradizione campana che sul palco ha scelto di affidarsi unicamente ai due strumenti più arcaici: la voce e il tamburo. Sempre agli 'A voce stesa è stato attribuito il premio aCentral Folque della galizia, mentre al gruppo abruzzese A'ssaltarella è stato attribuito quello dell'Associazione Mantice. La menzione della giuria Cercare e Ricercare è stata attribuita ai marchigiani Controcanto per il loro lavoro sulla tradizione del monte Conero di Ancona.

Il premio portoghese e quello catalano sono stati invece attribuiti rispettivamente ai gruppi Multietnica e al gruppo Calamus.

Oltre ai numerosi concerti anche i laboratori di danza hanno animato per tre giorni il Teatro Spontini dove, con ritmi serrati, si potevano incontrare tradizioni coreutiche affascinanti come la pizzica, il ballo sul tamburo e le numerose danze portoghesi e della Galizia. Sempre il Teatro Spontini ha ospitato domenica pomeriggio Domenico Ciccioli e il gruppo Pitriò Mmia che ha coinvolto i partecipanti nel saltarello della zona   Petriolo e a seguire al Parco Colle Celeste con i canti marchigiani   portati dalla voce di uno dei suoi più importanti testimoni.

In questi quattro giorni intensi e coinvolgenti il paese di Maiolati Spontini è stato ancora una volta il palcoscenico ideale di un incontro a più livelli sulla musica e   la danza tradizionale, sia dentro che fuori i confini regionali e nazionali.


(Pubblicato il 6 Luglio 2010)